Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

SCOPRI IL BLACK FRIDAY clicca qui

Gli stati comportamentali del neonato

Gli  stati comportamentali del neonato

Care mamme, i neonati durante l’arco della giornata assumo 6 comportamenti diversi, oggi vediamo insieme quali sono gli stati comportamentali del neonato e perché è importante conoscerli

Quali sono gli stati comportamentali del neonato?

Durante l’arco della giornata i neonati assumono 6 diversi comportamenti, è importante essere a conoscenza degli stati comportamentali del neonato, sono i seguenti:
  1. Sonno profondo
  2. Sonno attivo
  3. Dormiveglia
  4. Veglia quieta
  5. Veglia attiva
  6. Pianto

Stati comportamentali del neonato (Sonno profondo, sonno attivo, dormiveglia)

Analizziamo insieme gli stati comportamentali del neonato, durate lo stato del sonno profondo il neonato assume un aspetto rilassato, con respiro regolare e lento, nonostante in camera ci sia un po’ di confusione non si sveglia, questo stato del neonato permette lo sviluppo e la crescita.
Durante lo stato del sonno attivo, il neonato dorme ma non resta fermo, può fare delle smorfie o succhiare come se avesse il seno in bocca, il respiro è irregolare e reagisce agli stimoli esterni come i rumori, in questo stato il cervello del neonato è attivo, capace di immagazzinare esperienze ed informazioni.
Durante lo stato del dormiveglia il neonato si muove lentamente, ha gli occhi semi aperti, o ha gli occhi aperti con lo sguardo perso, può fare sbadigli e può piagnucolare, in questo stato il neonato potrebbe svegliarsi o è un momento di transito verso un'altra fase di sonno attivo

Stati comportamentali del neonato (veglia quieta, veglia attiva, pianto)

Analizziamo insieme gli stati comportamentali del neonato, lo stato della veglia quieta è il momento in cui il neonato si sveglia dal dormiveglia, in questo momento ha gli occhi ben aperti, fa movimento finalizzati, emette suoni e reagisce agli stimoli e ai rumori.
Durante la veglia attiva il neonato può assumere movimenti scoordinati, può fare scatti improvvisi e può sembrare agitato, questo stato è la richiesta di attenzioni, e ha la necessità di cambiare qualcosa.
Dopo la veglia attiva, si arriva allo stato comportamentale del pianto, il viso è rosso, i movimenti sono scoordinati, il respiro è irregolare e il neonato può piangere con o senza lacrime.



Care mamme dopo aver letto il nostro articolo vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro sito , dove troverete tantissimi articoli per il vostro bambino LUXURYKIDSSHOP

Lascia un commento

Ricorda che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati