Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Come cambia la pelle del viso durante e dopo la gravidanza.

Come cambia la pelle del viso durante e dopo la gravidanza.

La pelle del viso è interessata da diversi cambiamenti durante e dopo la gravidanza: : l’elasticità cutanea si modifica, la stessa pigmentazione della pelle risulta alterata e possono comparire degli inestetismi, per l’azione degli ormoni della gravidanza.
Ecco perché la pelle del viso in questo periodo delicato va curata con maggiore attenzione.

Come cambia la pelle del viso in gravidanza e dopo

La pelle risulta poi più luminosa: è l’effetto della maggiore produzione di sangue (che aumenta di circa il 50%), con il conseguente aumento della circolazione sanguigna.
Un cambiamento che si percepisce all’esterno anche da una maggiore luminosità del viso. A contribuire ci si mettono anche gli ormoni, che alterano l’equilibrio delle ghiandole sebacee aumentando la produzione di sebo e rendono così il viso più luminoso.
Non ci sono però solo vantaggi: gli ormoni hanno infatti effetto anche sulla pigmentazione della pelle. Molte donne già nelle prime fasi della gravidanza notano infatti dei cambiamenti nella pigmentazione della pelle del viso, che in alcune zone diventa più scura. Questo cambiamento è più evidente per chi ha una carnagione ambrata, mentre si nota meno nelle donne con una pelle molto chiara.
Se queste modifiche sono particolarmente evidenti compaiono delle vere e proprie macchie sulla pelle: si tratta del cloasma gravidico (o maschera gravidica), un inestetismo che interessa in particolare il labbro superiore, gli zigomi, il mento e la fronte, creando quella che viene appunto definita “maschera della gravidanza” e tende poi a scomparire dopo il parto.
Durante la gravidanza, insomma, la pelle del viso diventa ancora più delicata e va curata con maggiore attenzione. Anche dopo il parto, poi, alla pelle del viso vanno riservati trattamenti “speciali”: prima che l’assetto ormonale torni quello pre-gravidanza, infatti, ci vuole del tempo.

Come curare la pelle del viso

Per prendersi cura della propria pelle in gravidanza e dopo il parto è opportuno seguire alcuni accorgimenti volti a mantenere l’equilibrio cutaneo, tenendo conto dei cambiamenti in corso e delle diverse necessità della pelle, che in molti casi può diventare meno elastica e più secca, apparire disidratata e, anziché luminosa, un po’ “spenta”.
  • Pulizia

La cura della pelle del viso in gravidanza passa innanzitutto dalla pulizia: per l’aumento dell’attività delle ghiandole sebacee è importante mantenere la pelle pulita, per evitare accumulo di grassi all’interno delle cellule del viso.
La pulizia del viso va effettuata mattina e sera ed è importante farla con prodotti delicati e non aggressivi, per non alterare ulteriormente l’equilibrio dell’epidermide, già reso più fragile dall’azione degli ormoni.
  • Idratazione

Una volta pulita la pelle va idratata: è fondamentale scegliere i prodotti giusti, testati per proteggere e idratare al meglio anche per le pelli più delicate, come quelle delle donne in gravidanza.La routine del benessere deve poi essere quotidiana: l’applicazione regolare dei prodotti giusti per contrastare gli inestetismi della pelle durante e dopo la gravidanza consente di avere risultati migliori.
  • Protezione

Per prevenire gli inestetismi cutanei come il cloasma gravidico, e per proteggere la pelle dall’aggressività dei raggi solari è sempre consigliato usare una protezione solare, non solo al mare o in montagna, ma prima di qualsiasi esposizione al sole.
Anche in questo caso la crema va scelta con cura, tra i prodotti meno aggressivi e più delicati, adatti così anche alla pelle della donna in gravidanza. La crema solare va applicata sul viso ben pulito e idratato.



Lascia un commento

Ricorda che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati